Furti di rame e vandalismi a Camnago Volta

alt Nuovamente in azione i writer

(f.bar.) Le razzie di rame nei cimiteri stanno diventando una triste consuetudine. Pochi giorni fa (ma era accaduto già in passato) l’ultimo episodio a Camnago Volta, dove ignoti hanno asportato metri di rame. E come se ciò non bastasse, anche le mura esterne del camposanto sono state nuovamente imbrattate dai writer. «Motivi che ci hanno spinto a effettuare un sopralluogo per verificare come installare una telecamera – dice l’assessore ai Servizi cimiteriali del Comune di Como, Marcello Iantorno – Siamo a buon punto e con ogni

probabilità andremo avanti. Anche perché abbiamo avuto la disponibilità di 2 sponsor privati che si faranno carico delle spese necessarie».
In passato, come detto, sempre a Camnago Volta, vennero rubati 40 metri di canaline di rame e i graffitari presero di mira le mura. Sempre nelle vicinanze della chiesa di San Francesco, nei giorni scorsi, sono stati depositati alcuni sacchi contenenti lastre di amianto. «Purtroppo, essendo un cimitero abbastanza defilato, attira i malintenzionati – dice Iantorno – Abbiamo controllato tutto, anche la tomba di Volta e studiato come agire. Bisognerà decidere se posizionare una o due telecamere con ampia copertura». Intanto, la polizia locale prosegue le indagini anche sul fronte dei writer. «Cercheranno di risalire agli autori dai tag (firme) che i graffitari hanno lasciato», aggiunge Marcello Iantorno.

Nella foto:
I muri esterni del cimitero imbrattati dai writer (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.