Furti in casa: patteggia 2 anni e mezzo

Ha scelto la via del patteggiamento a due anni e mezzo di pena, più 600 euro di multa. Stiamo parlando dell’albanese senza fissa dimora – 36 anni – arrestato a Carugo la scorsa settimana. La sua vicenda è stata definita ieri mattina in tribunale a Como davanti al giudice delle indagini preliminari Valeria Costi e al pm Vanessa Ragazzi.
L’accusa nei suoi confronti parlava di cinque furti uno dietro l’altro, tra abitazioni e un supermercato, tutti a Carugo.
Alla fine dell’ultimo colpo, fu però visto dal titolare del supermercato che segnalò immediatamente l’accaduto ai carabinieri della tenenza di Mariano Comense.

I militari, sopraggiunti sul posto, arrestarono l’albanese 36enne, che aveva agito con un complice poi riuscito a scappare. I colpi sarebbero andati in scena tra le 18 e le 19.30 in quattro case e nel supermercato. Nel bottino – poi ritrovato a bordo dell’auto dei due ladri – contanti, molti oggetti in oro, vestiti e anche generi alimentari. L’uomo era già comparso in Tribunale per essere processato per “direttissima”. Aveva chiesto i termini a difesa e l’udienza era stata poi rifissata a ieri quando tutto si è chiuso con un patteggiamento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.