Cronaca

Furti, vandalismi e saccheggi. Veniano assolda i vigilantes

alt

La scelta del Comune

Per arginare i fenomeni di vandalismo a Veniano sono stati chiamati i vigilantes. Il sindaco, Elio Rimoldi, ha chiesto l’intervento di una società privata di vigilanza per controllare tutti gli immobili di proprietà comunale. Il servizio verrà esteso anche al comune di Lurago Marinone che contribuirà alla spesa del servizio.
«I vigilantes saranno impegnati nelle ore notturne in parte a Veniano e in parte a Lurago», spiega il primo cittadino.
La società cui è stato affidato

l’incarico è la stessa che si occupa già del controllo del palazzo comunale. «I vigilantes terranno sotto controllo tutti gli immobili di proprietà comunale – puntualizza Rimoldi – Oltre al Comune il controllo sarà esteso anche alle scuole, alla piazzola ecologica, spesso oggetto di furti, al cimitero e persino all’acquedotto comunale per evitare che si possano verificare danni di natura ambientale».
«Si tratta – prosegue il sindaco – di una sorta di tutela per evitare atti di vandalismo nei confronti del bene pubblico. Peraltro, i danni che vengono creati comportano un costo alle casse comunali che inevitabilmente vanno a gravare sulle tasche di tutti i cittadini. Senza contare che nelle ultime settimane mi è capitato di vedere situazioni di fronte alle quali sono rimasto senza parole. Talvolta hanno compiuto veri e propri saccheggi nelle abitazioni e hanno portato via di tutto, anche quando le persone erano in casa. Ho visto in alcuni casi finestre e mobili rotti a colpi di piccone. In altri casi si sono comportati peggio dei barbari». Il progetto, per ora in fase sperimentale per i mesi di novembre e dicembre, partirà nei prossimi giorni. «Dobbiamo solo ultimare le ultime formalità burocratiche», conferma Rimoldi. L’intento è comunque quello di proseguire anche nei mesi successivi e di estendere il controllo alle abitazioni private.

L.O.

2 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto