Furto, inseguimento e arresto in centro. Algerino patteggia un anno e 8 mesi

Carabinieri

Ha rubato oggetti di valore da un’auto in sosta in viale Varese, ma è stato seguito dai carabinieri e arrestato. E’ accaduto l’altra sera, quando uno straniero ha preso di mira la vettura lasciata in sosta da una donna che voleva trascorrere la serata nel centro del capoluogo. Al rientro, la donna ha trovato l’auto aperta e con il cruscotto letteralmente smontato. Il ladro aveva rubato il navigatore, il lettore cd, il portamonete, gli occhiali da sole e gli oggetti personali della proprietaria.

Il furto però era stato notato da alcuni passanti che hanno provveduto ad avvisare i carabinieri. Una pattuglia del Radiomobile è arrivata rapidamente in viale Varese, ha inseguito e bloccato il ladro che stava fuggendo con la refurtiva nascosta sotto il giaccone.

L’arrestato, un 30enne algerino, era già stato fermato per un episodio simile a Milano. Ieri è comparso in tribunale a Como per il processo con rito direttissimo. Assistito dall’avvocato Alessandro Borghi, ha patteggiato un anno e 8 mesi e una multa di 200 euro. È stato anche disposto l’obbligo di allontanamento dal territorio comunale di Como. Ingenti i danni alla vettura, una Audi A3, che era stata parcheggiata in viale Varese da una comasca 44enne.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.