Gaddi e la Lega pronti a sostenere l’iniziativa

altFronte ampio

Nel corso della conferenza stampa di ieri, Alessandro Rapinese ha rivendicato più volte che «i referendum sono dei cittadini, non dei commercianti e basta». Nello stesso tempo, però, il fronte potenzialmente a sostegno dei tre quesiti per cancellare di netto la gran parte della nuova Ztl potrebbe aprirsi notevolmente.
A sostegno dell’iniziativa, per esempio, sembra che stiano convergendo settori dell’opposizione comunale. A dispetto di anni di duelli infuocati, il consigliere comunale

del Pdl, Sergio Gaddi, ha già assicurato il sostegno ai referendum promossi dal comitato civico guidato da Rapinese. Anche la Lega Nord sembra intenzionata a supportare in qualche modo l’iniziativa tramite i due consiglieri comunali Alberto Mascetti e Diego Peverelli.
In ambito politico amministrativo, inoltre, non è escluso che altri “spezzoni” della minoranza possano convergere sull’obiettivo di azzerare la rivoluzione annunciata di sosta e viabilità.
Anche altri soggetti, peraltro, hanno manifestato l’intenzione di sostenere il no alle novità. In prima linea sarebbe Confesercenti, peraltro già vicina ai negozianti che nelle ultime ore hanno ripetutamente manifestato la propria contrarietà in special modo sul nuovo assetto di piazza Roma. Inoltre, anche l’Associazione utenti della strada, guidata dall’avvocato Mario Lavatelli, ha garantito un appoggio ai tre quesiti referendari.
Un fronte già vasto, insomma, che nelle prossime ore potrebbe allargarsi ancora.

Nella foto:
Sergio Gaddi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.