Galleria di Cernobbio chiusa: rientro da incubo domenica sera sulla Statale Regina

Coda per chiusura Galleria Cernobbio

Rientro da incubo, domenica sera, per i tanti automobilisti, la maggior parte con le loro famiglie, dopo una giornata trascorsa sul Lago di Como. La chiusura dalle 21 della galleria di Cernobbio e la conseguente deviazione nel paese, ha di fatto bloccato il traffico sulla Statale Regina. Un tragitto tutto sommato scorrevole, anche se con un movimento intenso di auto, è invece diventato una esperienza surreale per chi si trovava al volante, con le vetture bloccate per chilometri e chilometri e avanzamenti lentissimi, a colpi, di fatto dipendenti dal semaforo della strettoia di Cernobbio. Situazione difficile sulla Regina e pre sulla strada che costeggia il lago, che in molti hanno pensato di utilizzare come alternativa, ma che si è pure intasata.

La scelta di regolare manualmente il semaforo a Cernobbio – per rimediare all’emergenza che si è creata – favorendo la discesa verso la città, ha reso più scorrevole la circolazione, con i guidatori comunque imbufaliti per la scelta di Anas – e gli attacchi, anche pesanti, sui “social” non sono mancati – di far effettuare i lavori nella serata tra domenica e lunedì, che, come è noto, è sempre critica, specie nei mesi estivi e in giornate assolate come quella di ieri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.