Gandini: «Spiace per Cantù, risultato condizionato dal Covid»

Cantù 2021

«I focolai di Covid, che per Cantù sono stati due, hanno sicuramente impattato sul risultato sportivo». Parole di Umberto Gandini, presidente della Lega Basket, che ha tracciato un bilancio della stagione appena terminata con lo scudetto 2021-2022 andato alla Virtus Bologna.
E i riferimenti alla Pallacanestro Cantù non sono mancati. Il basket di massimo livello ha infatti perso una piazza storica in un torneo condizionato dal Coronavirus, come Gandini ha tenuto ad evidenziare; il presidente si è pure soffermato sull’opera svolta per evitare la discesa in A2 della squadra brianzola. Ma di fronte c’è stata – e c’è – l’opposizione di Gianni Petrucci, presidente Federbasket. «Spiace per Cantù, tutti sapete quanto abbiamo lottato per cercare una soluzione che neutralizzasse la sua retrocessione al termine di una stagione certo particolare» ha specificato Gandini.

Il dirigente della palla a spicchi nazionale ha poi parlato dei club – citando per l’ennesima volta quello del patron Roberto Allievi – impegnati per la costruzione di un nuovo palazzo dello sport.
«Plaudo alle iniziative che vedono protagoniste le società di Cantù e di Brindisi, all’ulteriore sviluppo del progetto dell’arena alla Fiera di Bologna e sono felice per le dichiarazioni del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro in merito al progetto di un nuovo polo sportivo della città – ha concluso – In questo sono certo che anche il recovery plan possa aiutare».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.