Gattuso: «Non possiamo permetterci di sbagliare»

Giacomo Gattuso

Il pareggio tra Livorno e Grosseto – la gara è terminata 2-2 – ha aperto la trentunesima giornata di campionato nel girone A, con il Como che stasera alle 20.30 riceve allo stadio Sinigaglia l’AlbinoLeffe. Tutte le gare del turno infrasettimanale prenderanno il via con un minuto di silenzio nel ricordo di Antonio Vanacore, viceallenatore della Cavese, scomparso ieri a 45 anni per il Covid. Il club lariano ha espresso il suo cordoglio alla società campana e ai familiari dello sfortunato tecnico.
Il Como – reduce dall’1-1 in trasferta con la Pro Vercelli – difende il suo primato contro la formazione orobica; per stasera non sono stati convocati Luca Crescenzi, squalificato e gli infortunati Franco Ferrari e Nicholas Allievi.
In classifica gli uomini di mister Giacomo Gattuso guidano 59 punti, davanti alla Pro Vercelli (57) e al Renate (55). Seguono Lecco (51), Alessandria e Pro Patria (50) e Juventus Under 23 (46).
La Pro Vercelli è impegnata alle 15 in trasferta con la Pro Sesto, il Renate gioca domani ad Alessandria. Tre incontri sono stati rinviati a causa del Covid: Olbia-Carrarese, Pistoiese-Juventus Under 23 e Pergolettese-Lecco.
«Il tempo per preparare le partite è sempre poco, la squadra ha anche bisogno di tranquillità e riposo – ha spiegato ieri mister Gattuso in sede di presentazione – Avere una settimana a disposizione consente di recuperare al meglio fisicamente e di preparare con maggior attenzione il confronto successivo. Questo ha permesso di affrontare al meglio la Pro Vercelli: stavamo bene a livello fisico e mentale».
«Tutti i ragazzi hanno svolto al meglio i loro compiti domenica scorsa – ha aggiunto l’allenatore – La trasferta è stata gestita bene sotto l’aspetto emotivo. Dovevamo far vedere che non c’era alcun timore. Dopo aver subìto il gol dell’1-1 la squadra è stata squadra matura e attenta, sempre sul pezzo».
Ma ora è tempo di pensare all’AlbinoLeffe. «Un nuovo match importante, come lo saranno tutti da qui alla fine. Abbiamo avuto pochissimo tempo per prepararlo. Di fronte ci sarà un interlocutore insidioso, con un’ottima solidità difensiva e giocatori veloci in attacco. Sarà una partita tosta e complicata; conterà recuperare energie mentali e fisiche. Non è facile, ma ancora una volta conterà soprattutto l’aspetto emotivo».
«I nostri avversari sono molto ben organizzati – conclude Giacomo Gattuso – hanno grande qualità a centrocampo e da parte nostra sarà necessario dare il massimo perché, se non manteniamo sempre alta l’attenzione, ci possono mettere in seria difficoltà. Nella situazione in cui siamo, non possiamo permetterci di sbagliare».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.