Giovanni Pontiggia ai vertici del Mediocredito friulano

Giovanni Pontiggia

Nominato vicepresidente dell’istituto su indicazione del gruppo Iccrea

Nuovo, importante incarico per Giovanni Pontiggia, presidente della Bcc Brianza e Laghi.
L’Assemblea di Banca Mediocredito del Friuli Venezia Giulia lo ha infatti nominato vicepresidente dell’istituto, su indicazione e in rappresentanza del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. Pontiggia, ingegnere e imprenditore, vanta una lunga esperienza nel settore bancario, e proprio in ragione di ciò è stato designato per questo delicato ruolo.

Oltre al ruolo di vertice nella Bcc, ricopre infatti da anni diversi incarichi nel Credito Cooperativo, sia in ambito associativo che imprenditoriale.
Con le nuove nomine, grazie al contributo operativo del Gruppo Iccrea e della partecipazione della Regione Friuli Venezia Giulia, dopo la fase di riavvio, continuerà per la Banca un percorso di crescita funzionale allo sviluppo e al sostegno delle imprese e di tutta la imprenditorialità regionale, coerentemente con la missione dell’Istituto.

Per Pontiggia, la nomina rappresenta «una stimolante e interessante nuova esperienza nell’ambito bancario».
La Banca Mediocredito del Friuli Venezia Giulia nasce nel 1957 come istituto di credito a medio termine per il finanziamento di piccole e medie imprese della Provincia di Udine.

Oggi l’Istituto, anche alla luce della presenza della Regione (che per statuto indica il presidente), è la Banca per lo sviluppo del territorio regionale e si propone di supportare il sistema economico del territorio facilitando la disponibilità di servizi e risorse finanziarie a soggetti pubblici e privati del Friuli Venezia Giulia, in una prospettiva di crescita di valore, anche attraverso la consulenza e assistenza alle imprese nella gestione dei Fondi Europei.

A giudizio di Pontiggia, «vuole e deve rappresentare un punto di riferimento per le imprese, sia quelle con sede nella Regione sia quelle con sede altrove ma che hanno avviato, o desiderano avviare , un’attività in Friuli Venezia Giulia».

«Il territorio offre importati opportunità di sviluppo che non vanno trascurate – continua Pontiggia – Rappresenta uno snodo fondamentale di interscambio all’interno dell’Europa, grazie allo sviluppo delle infrastrutture portuali, ferroviarie e autostradali, attorno a cui dovranno crescere realtà imprenditoriali diversificate».
«Grazie al contributo del Gruppo Iccrea e delle varie società del sistema – prosegue Giovanni Pontiggia – penso che il Mediocredito possa essere sempre meglio al fianco delle imprese del Friuli Venezia Giulia, che necessitano di un partner finanziario con cui condividere un percorso; fatto questo che anche tutte le Bcc del Friuli aderenti al Gruppo Iccrea hanno sempre fatto e continueranno a fare».
«Una occasione – conclude Pontiggia – per crescere personalmente e professionalmente in altre realtà territoriali a cui dedicherò e non farò mancare la mia esperienza, soprattutto con la convinzione del grande valore che una realtà come una Banca di questo tipo può avere per il territorio e convinto che il credito, specie quello locale e di comunità, è un elemento di cui non può fare a meno un territorio, ma soprattutto le realtà economiche che vi operano. Una considerazione, questa, che penso debba essere fatta e condivisa da tutte le realtà istituzionali associative ed economiche territoriali, fra le quali in primis le Camere di Commercio».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.