Giro di Lombardia senza pubblico. Vietato fermarsi nella zona del traguardo, chiusi Ghisallo e Muro di Sormano

Giro di Lombardia 2019 Muro di Sormano

“Il Lombardia” senza pubblico. L’indicazione è arrivata ieri mattina dalla Prefettura di Como ai sindaci del territorio toccato dalla corsa ed è stata recepita dalle singole amministrazioni locali. Il tutto è stato rifinito questa mattina nella riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.
Off limits per il pubblico la zona d’arrivo in piazza Cavour con palco delle premiazioni non visibile, assenza di maxischermi; transenne con presidi delle forze dell’ordine sia sul Colle del Ghisallo che sul Muro di Sormano (nella foto), che pure non saranno accessibili agli appassionati. Indicazioni che valgono per questi, che sono i punti solitamente più gettonati, e per tutto il tracciato della “classica-monumento”.
Una situazione particolare, legata all’emergenza sanitaria per il Coronavirus: per i tifosi di ciclismo, in questo 2020 particolare sotto ogni punto di vista, la gara dovrà per forza di cose essere seguita attraverso la televisione.
Ulteriori decisioni per evitare assembramenti: nella zona dell’arrivo dalle 15 saranno istituiti sensi unici pedonali ai lati della strada con divieto di sostare. I percorsi sono stati studiati in modo da garantire l’accesso alla biglietteria della navigazione e ai battelli, che dalle 17.30 fino al termine della manifestazione arriveranno e partiranno da viale Geno, a Sant’Agostino e in piazza De Gasperi. Il consiglio è di fare il biglietto online.
Per ragioni di sicurezza non si potrà accedere anche nella zona attorno allo stadio Sinigaglia, riservata ai pullman dei team che prenderanno parte alla corsa ciclistica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.