Giro di vite contro la movida: piovono multe e denunce

Controlli a tappeto di carabinieri, polizia e guardia di finanza nei locali della città frequentati dagli amanti della vita notturna. Multati i locali che vendono alcol ai minori
Notte di controlli nella città di Como per limitare gli eccessi della movida. All’opera sia i carabinieri, sia la polizia. I militari dell’Arma hanno tenuto sott’occhio i bar della zona delle caserme, chiudendo la serata con tre denunce.
La prima ha colpito un 27enne di Seregno che stava per mettersi alla guida della sua Fiat Punto, parcheggiata in piazza Duca d’Aosta, con un tasso alcolico il doppio del consentito. Altri giovani (un ragazzo e una ragazza) di 26 e 30 anni, sono invece stati denunciate per disturbo alla quiete pubblica, sempre in piazza Duca d’Aosta. I due, residenti a Como, intorno all’una di notte sono stati sorpresi dai militari mentre discutevano animatamente in mezzo alla strada, urlando l’uno contro l’altra. Il giovane, in evidente stato di alterazione da alcol, è stato anche multato per ubriachezza molesta. Gli uomini della Questura, in collaborazione con la polizia di frontiera e la guardia di finanza, hanno invece puntato l’attenzione sul centro storico (tra cui via Diaz) per prevenire la vendita di alcolici a minorenni e l’emissione di scontrini. Molte le sanzioni elevate per la mancata esposizione delle tabelle alcolemiche, dei cartelli indicanti gli ingredienti dei prodotti di pasticceria in vendita e per occupazione abusiva del suolo pubblico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.