Giro d’Italia Donne, la sfida di Marturano e Gasparini

Top Girls Fassa Bortolo

Il gran giorno è arrivato. Con una cronometro a squadre – tra Fossano e Cuneo – scatta il Giro d’Italia Donne. La corsa a tappe si concluderà il prossimo 11 luglio in Friuli con la frazione Capriva-Cormons. Il 7 luglio appuntamento nelle province di Como e di Lecco, con la Colico-Colico, che prevede il passaggio sui percorsi che costeggiano il lago. Il chilometro zero di partenza sarà a Gera Lario alle 11.15. Le strade saranno ovviamente chiuse con qualche minuto di anticipo e il transito della manifestazione sarà abbastanza veloce.

In ogni caso, anche per iniziare a regolarsi, meglio memorizzare gli orari nei paesi del Comasco: Gravedona (11.30), Dongo (11.37), Menaggio (12), Tremezzo (12.10), Argegno (12.25), Moltrasio (12.45) e ingresso in città verso le 13. Poi la tappa passerà da Blevio (13.10 circa), Nesso (13.25), Lezzeno (13.30) e Bellagio (13.40) per poi tornare nel Lecchese e e risalire a Nord, con il traguardo a Colico davanti alla stazione ferroviaria.
In lizza anche due atlete di casa nostra, Greta Marturano (di Mariano) e Alice Gasparini (di Bizzarone). La prima punterà soprattutto alla classifica generale, la seconda proverà ad entrare in qualche fuga per un eventuale exploit di giornata.

«Anche quest’anno il Giro è molto duro, ma a differenza delle ultime edizioni ci saranno anche delle tappe più tranquille, almeno sulla carta – spiega Greta Marturano, classe 1998 portacolori della Top Girls Fassa Bortolo, nella foto sopra alla presentazione – Mi sento bene, ho lavorato duramente e darò tutto quello che ho per concludere il Giro senza rimpianti. Ci sono frazioni adatte a me, ma cercheremo sempre di attuare una strategia con tutta la mia squadra, che ringrazio per avermi dato questa opportunità».
«La nostra è una formazione giovane, ma sono sicura: riusciremo a metterci in luce, sia nelle tappe con arrivo in salita, sia in quella che sulla carta dovrebbero terminare con una volata. Ovviamente spero di togliermi qualche soddisfazione e sono ben felice di correre vicino a casa, sia nel giorno del Lago di Como, sia in quello precedente, sul tracciato Milano-Carugate».

Dal canto suo, Alice Gasparini è pronta a mettersi alla prova con la Isolmant- Premac-Vittoria diretta dall’ex professionista Giovanni Fidanza.
La 23enne si è appena laureata campionessa lombarda a cronometro e arriva con il morale alto a questo appuntamento.
«Non ho lasciato nulla di intentato e ho cercato di prepararmi al meglio – spiega la giovane comasca – Parto con gli obiettivi ben chiari: entrare in qualche fuga e supportare le mie compagne a seconda delle esigenze che si presenteranno nel corso di ogni singola frazione».
L’assetto della sua squadra è peraltro cambiato alla vigilia. A poche ore dal via è stato registrato il forfait di Martina Fidanza – specialista delle volate – anche se il motivo è di assoluto prestigio: la ciclista è stata infatti convocata per le Olimpiadi di Tokyo e dovrà perfezionare la sua preparazione per la competizione a cinque cerchi.

Alice Gasparini
Alice Gasparini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.