Il comasco Gabriele Oriali licenziato dall’Inter

Zanetti, Conte e Oriali

L’Inter nella sua prima uscita con lo scudetto al petto stende 4-0 il Genoa a San Siro, ma a tenere banco è anche il clamoroso licenziamento del comasco Gabriele “Lele” Oriali. La leggenda nerazzurra, nata soltanto a Como, ma cresciuta calcisticamente nel Milanese e campione del mondo 1982, non è più first technical manager nerazzurro. Lo ha comunicato la società con una fredda nota. Oriali si era già in parte allontanato dall’Inter per seguire da dirigente la Nazionale di Mancini. Nessuno si sarebbe però aspettato un addio così secco e freddo. «Uno di noi. Questo è il miglior modo di poter descrivere Lele Oriali. La parola “grazie” non è abbastanza per chi da anni e per anni ha condiviso il mondo Inter in ogni dettaglio» lo ha salutato invece sui social, il vicepresidente nerazzurro Javier Zanetti, riequilibrando un po’ la bilancia degli affetti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.