Giro Rosa-Iccrea, la conclusione a Udine con le lariane Gasparini e Marturano

Alice Gasparini Giro Rosa Iccrea 2019

Ultimo atto, domani, per il Giro Rosa-Iccrea, la gara a tappe femminile che vivrà il suo epilogo in Friuli, con la frazione che porterà le protagoniste della corsa da San Vito al Tagliamento a Udine, dove ci sarà la cerimonia di chiusura con tutte le premiazioni.
La festa sarà per l’olandese Annemiek van Vleuten, che ha ipotecato ieri, dopo l’ultimo traguardo in salita, la maglia rosa della corsa: ieri, sul traguardo in vetta a Malga Montasio, van Vleuten ha chiuso al secondo posto alle spalle della connazionale Anna van der Breggen,
In classifica generale van Vleuten ha 3’50’’ di vantaggio sulla stessa van der Breggen; in terza posizione, a 7’, l’australiana Amanda Spratt. Migliore italiana in classifica, Elisa Longo Borghini, ottava a 8’30’’ dalla maglia rosa.
Il Giro Rosa-Iccrea lunedì scorso è passato anche nel Comasco, con la tappa Lissone-Carate che ha attraversato la Brianza e in particolare le località di Mariano, Cantù, Montorfano, Alzate, Anzano del Parco e Monguzzo. Una frazione che alla fine è terminata con un podio tutto tricolore (non capitava da anni) con l’affermazione di Letizia Borghesi davanti a Nadia Quagliotto e a Chiara Perini.
Al via della gara anche due comasche, Alice Gasparini e Greta Marturano. Un derby lariano che, a meno di clamorosi e inattesi ribaltoni oggi, si dovrebbe concludere con la vittoria di Gasparini, 79ª nella classifica assoluta e 15ª nella graduatoria riservata alle atlete Under 23. Marturano, invece, è rispettivamente 103ª e 21ª.
Per entrambe una esperienza importanza da capitalizzare per il futuro e per il Giro Rosa-Iccrea 2020, che peraltro potrebbe avere una frazione con il traguardo nel Comasco.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.