Giro Under 23, domani l’epilogo. Successo ipotecato dal britannico Pidcock

Norma Gimondi Axel Merckx

Ultima tappa, domani, per il Giro d’Italia Under 23, la gara riservata ai giovani ciclisti che giovedì ha avuto come palcoscenico le strade del Lario con la frazione disegnata attorno al lago. Tutto fa pensare che l’Aprica-Aprica, con la scalata del Mortirolo, possa essere una passerella per la maglia rosa, Thomas “Tom” Pidcock.
Il britannico, già da giorni leader della classifica generale, ha staccato tutti gli avversari nell’arrivo in salita della Barzio-Montespluga, settima e penultima tappa, andata in scena ieri. In questo modo ha consolidato il primo posto, aumentando il vantaggio in classifica su Kevin Colleoni e Giovanni Aleotti, rispettivamente secondo e terzo rispettivamente a 1’28’’ e 2’08’’ dalla maglia rosa.
Alla partenza da Barzio, nel Lecchese, un momento suggestivo, con l’incontro tra Norma Gimondi ed Axel Merckx, nella foto, figli di Felice e Eddy, protagonisti di una storica rivalità, ma grandi amici nella vita.
Domani, come detto, l’ultima decisiva tappa della corsa, da Aprica a Aprica, scalando Teglio, Carona e anche il mitico Mortirolo. Un programma con ben 3.500 metri di dislivello.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.