Gli autori del giallo on line alla “Passione per il delitto”

L'immagine di copertina del giallo di Franco Pulcini "Delitto al conservatorio"

Continuano gli incontri online in diretta de “La passione per il delitto”, festival del giallo e del poliziesco che si tiene ogni anno in Brianza. Sulla pagina Facebook della rassegna, oggi alle 18.30, Gabriella Genisi  dialoga con Nicoletta Sipos: parla dei suoi romanzi ambientati a Bari e della commissaria Lolita Lobosco. Di un omicidio a Torre a Mare, da cui parte l’ultimo romanzo, “I quattro cantoni”, Sonzogno editore, e di una Mercedes che cerca di sfuggire a un posto di blocco e si schianta contro un muro, con due uomini di etnia rom, padre e figlio, che muoiono sul colpo. Domani, 6 gennaio alle 18.30, Fabio Stassi ritorna con “Uccido chi voglio”, Sellerio editore, e Vince Corso, insegnante precario che per vivere si è inventato il mestiere di biblioterapeuta. In questa ultima storia, qualcuno è entrato in casa sua, distruggendogli vinili e libri e avvelenando il suo cane Django: rischia di essere incastrato in una serie di omicidi avvenuti nel quartiere Esquilino di Roma. Dialoga con lui Elisabetta Bucciarelli.

Giovedì 7 gennaio alle 20.30, Franco Pulcini dialoga con Katia Trinca Colonel. Musicologo e saggista, docente di Storia della Musica la Conservatorio di Milano, ha ambientato il suo romanzo l’ambiente professionale che più conosce. In “Delitto al Conservatorio”, Marcos y Marcos editore, un celebre maestro di pianoforte, specializzato in bambini prodigio, viene trovato morto nel suo studio, ucciso da un serpente, un black mamba. Venerdì 8 gennaio alle 18.30, Alice Basso incontra Nicoletta Sipos. In “Il morso della vipera”, Garzanti, il fascismo è in piena espansione, a Torino un’anziana donna viene arrestata perché afferma che un eroe di guerra è in realtà un assassino. L’unica che le crede è Anita, nuova protagonista, combattiva e tenace. Ma come rendere giustizia a qualcuno in tempi in cui di giusto non c’è niente?

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.