Gradimento dei sindaci italiani, Landriscina a metà classifica

Mario Landriscina

L’indice di gradimento dei sindaci italiani colloca Mario Landriscina, primo cittadino di Como, centrodestra, a metà classifica.
Su 105 città capoluogo di provincia, nella rilevazione annuale realizzata da Noto Sondaggi per “Il Sole 24 Ore”, Landriscina è 56° con un punteggio pari a 53,5, in crescita dello 0,8% rispetto al 2017, l’anno di elezione.
È quanto emerge dall’edizione 2021 del Governance Poll.

Per gli amministratori locali è stato un anno difficile: la pandemia ha imposto una riorganizzazione di servizi e strategie in molti comuni, ha fatto emergere situazioni molto delicate tra i cittadini e nuovi problemi da affrontare, in particolare nelle grandi città sono emerse criticità che hanno avuto ricadute importanti anche sulle “valutazioni” dei sindaci stessi.
Giuseppe Sala, centrosinistra, primo cittadino a Milano, è 89° e ha perso il 2,7% dei consensi rispetto a quando venne eletto. Virginia Raggi a Roma è 94ª, –24,2% per lei rispetto al 2016.

Tornando intanto alla Lombardia, anche i colleghi di Lecco e Varese – entrambi di centrosinistra – vedono il segno meno. Il primo, Mauro Gattinoni, è 75°, il secondo, Davide Galimberti, alla guida della Città giardino, è 100°.

Il centrosinistra guadagna però anche il podio, con Antonio Decaro sindaco a Bari che è primo e Giorgio Gori (alla guida di Bergamo) che è terzo.
Una graduatori dalla molte sfaccettature che però inevitabilmente ha dovuto fare i conti con la lunga emergenza causata dal Covid-19.

Articoli correlati

1 Commento

  • enrica vittani , 8 Luglio 2021 @ 17:48

    NOOOO! Ancora Landriscina!Potrebbe vincere l’Oscar x il peggior sindaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.