Grande distribuzione comasca in affanno. L’analisi sui dati del quinquennio 2013-2017

«Un’industria che mostra segni di saturazione» e che «abbina la crescita delle vendite a rendimenti operativi calanti». La grande distribuzione in Italia non vive un momento di sviluppo. Nei centri commerciali si vende molto ma i margini di guadagno calano. Segno di una dinamica che cambia, anche per la sempre più forte concorrenza degli operatori online.
In questo scenario, le notizie peggiori arrivano purtroppo proprio da Como. Il gruppo Bennet, infatti, ha registrato negli ultimi anni, unico tra i grandi marchi italiani, un rilevante calo di fatturato e un ridimensionamento del numero di dipendenti.
La fotografia della situazione è stata scattata dall’ufficio studi di Mediobanca che ieri ha pubblicato l’ultimo suo Osservatorio sulla grande distribuzione organizzata italiana e i maggiori operatori stranieri.
I ricercatori di Mediobanca hanno analizzato i conti del quinquennio 2013-2017 di venti “colossi” delle vendite, sia italiani sia stranieri, «rappresentativi del 97% del mercato della grande distribuzione alimentare nazionale».
Le dinamiche all’interno del comparto sono molto diverse tra loro. Le catene di discount hanno realizzato «tra il 2013 e il 2017 la maggiore crescita media annua delle vendite» con un +9,6%; mentre i «gruppi societari gerarchici hanno visto «ripiegare in media il proprio fatturato dal 2013 dello 0,2%».
In questo quadro, Bennet ha fatto segnare un calo del fatturato netto del 12,7%, passando da 1,554 miliardi del 2013 a 1,357 del 2017. Anche il risultato corrente è diminuito in maniera rilevante (-22,8%), toccando nel 2017 quota 39,6 milioni di euro contro i 51,3 del 2013.
Altro dato negativo è quello relativo al numero dei dipendenti, il cui calo in 5 anni è stato del 12,3% (la ricerca non fornisce un numero assoluto).
Positivi, invece, i dati sul patrimonio netto, cresciuto del 13,8%, e quelli sui debiti a breve e medio periodo, diminuiti entrambi di oltre il 40%.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.