Grandi mostre, Lugano dopo Picasso punta su Magritte
Cronaca

Grandi mostre, Lugano dopo Picasso punta su Magritte

Dopo Signac e Picasso, Lugano punta su Magritte per le grandi mostre. Dal 16 settembre al 6 gennaio 2019, il Museo d’arte della Svizzera italiana al Lac di piazza Luini presenterà la mostra Magritte. La Ligne de vie, rendendo omaggio al maestro belga del surrealismo con un’eccezionale selezione di opere che ne ripercorrono tutta la carriera. Il percorso espositivo,  composto da una novantina di opere, prende inizio dalle creazioni dei primi anni Venti. Alcune opere in mostra, raramente presentate al pubblico, evidenziano l’infatuazione giovanile di Magritte per il futurismo italiano. Completano il percorso documenti, fotografie e una serie di affiche del suo periodo giovanile, che illustrano il versante commerciale dell’opera dell’artista, oltre alla proiezione di film da lui  realizzati nel corso degli anni Cinquanta. La mostra sarà realizzata con il sostegno della Fondazione Magritte e andrà poi a Helsinki nel corso del 2019. Nella foto, la mostra su Magritte del 2006 a Villa Olmo a Como.

30 agosto 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto