Green pass per il turismo, dove si fa e quanto costa

Turisti sul Lago di Como

Il governo italiano l’ha chiamata “certificazione verde”, per tutti è già il “green pass” ed è il lasciapassare per gli spostamenti tra regioni in fascia arancione o rossa. Sarà anche necessario per partecipare a un banchetto di nozze dal 15 giugno e, probabilmente, sarà utilizzato anche per entrare nei concerti e nei grandi eventi e, quando apriranno, nelle discoteche.

Si tratta dello stesso pass europeo per muoversi nel Vecchio Continente? No, visto che l’Europa non ha ancora varato il suo “pass”, ma le caratteristiche dovrebbero essere le stesse. Quello europeo dovrebbe arrivare entro fine giugno e avrà un sistema Qr-Code. Oggi per entrare in Italia (da Ue, area Schengen, Gran Bretagna e Israele) serve già un “pass” ed è un tampone (molecolare o antigenico) negativo fatto non prima di 48 ore. Non vale il fai-da-te, il test deve essere eseguito in farmacia o in un laboratorio.

La negatività va sempre accertata da un professionista insomma.
Per quanto riguarda l’Italia, si potrà avere la certificazione verde anche se si è completato l’iter vaccinale con prima e seconda dose o con l’attestazione medica di essere guarito dal Covid. La certificazione vaccinale non vale però ancora per spostarsi tra un Paese e l’altro. Anche perché il Ministero della Salute deve ancora definirne i dettagli. Il pass dovrebbe durare da 6 a 9 mesi dal completamento del ciclo vaccinale.

Una certificazione viene però già rilasciata alla somministrazione della prima dose. In caso di guarigione dal Coronavirus durerà invece soltanto 6 mesi (anche in questo caso sere un attestato del medico curante o dell’ospedale che ha dimesso il paziente).
Il “green pass” non avrà costi, anche se al momento si deve pagare, visto che oggi è disponibile soltanto con il tampone e ha così il costo dell’esame. Per spostarsi il pass è necessario per tutti anche per i minori, esclusi i bambini sotto i due anni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.