Guerra allo spaccio: sorpreso con 4 kg di coca

Mariano Comense, arrestato un 33enne
Nuovo sgambetto allo spaccio di droga in provincia di Como. A Mariano Comense, i carabinieri della tenenza del paese hanno arrestato un uomo e sequestrato quasi 4 chili di cocaina purissima (3 chili e 660 grammi per la precisione).
Un quantitativo che, una volta immesso sul mercato degli stupefacenti, a seconda del taglio avrebbe potuto fruttare tra i 350 e i 500mila euro. Il blitz dei militari è stato portato a termine nella notte tra il 30 e il 31 dicembre, a ridosso dell’ultimo dell’anno

, dopo una attività di indagine che ha permesso ai carabinieri di risalire all’identità dello spacciatore e seguirne le mosse. L’arrestato è un cittadino albanese di 33 anni, disoccupato, incensurato e da anni residente a Mariano Comense.
Nella sua abitazione, i carabinieri hanno trovato la cocaina, ma anche 196 grammi di mannitolo, una sostanza che viene utilizzata per tagliare la droga.
Lo stupefacente sequestrato era purissimo. Perciò, i carabinieri hanno tolto dalla strada un carico di droga che, una volta mischiato con altre sostanze e smerciato, avrebbe potuto fruttare agli spacciatori centinaia di migliaia di euro. L’albanese è stato arrestato e portato al Bassone.
È stata, questa, l’ultima massiccia operazione antidroga di dicembre, mese nel quale le forze dell’ordine hanno portato a termine importanti sequestri e arresti. Tra questi gli spacciatori dei minorenni ai Portici Plinio di Como (blitz della mobile), l’operazione Garden 2013 della finanza di Olgiate Comasco (smantellata una filiera che partiva dall’Albania e arrivava nell’Olgiatese) e poco prima di Natale altri quattro giovani albanesi sorpresi a Como con 115 chili di marijuana e 8 di eroina.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.