Hacker viola l’account Facebook dello scrittore Colombo

Massimiliano Colombo

“Ciao a tutti e ben ritrovati”. Inizia così il racconto su Facebook dello scrittore di romanzi storici Massimiliano Colombo, comasco. “Molti di voi si saranno chiesti che fine ho fatto, alcuni mi hanno telefonato o scritto su Whatsapp e hanno potuto capire il motivo della mia assenza su Facebook che ora condivido qui come primissimo post su questo nuovo account”. La testimonianza è stata postata dallo scrittore oggi dopo appunto mesi di assenza. “Il 3 novembre – racconta Colombo – dopo diversi giorni di mail strane di accessi al mio account FB da posti diversi, un hacker è riuscito a violare il mio account. Da quel momento non è stato più possibile accedere a FB con le mie credenziali e il mio nome è cambiato in Rosalie Barras.
Ho quindi seguito la procedura per la segnalazione della violazione dell’account che è stato prontamente bloccato, anzi, disattivato.
Nei giorni successivi ho fatto ripetute richieste di riattivazione dell’account mandando le mie credenziali ma non ho mai avuto supporto o risposte da Facebook. Ho pensato che ci volesse del tempo, quindi ho atteso, ma a due mesi dalla chiusura del mio account ho preso la decisione di riaprirne uno nuovo e vedere se, come utente attivo riesco a contattare qualcuno che possa aiutarmi. Vi dico la verità, non poter entrare qui e vedere i miei ricordi è stato brutto, è come se mi avessero rubato un pezzo di vita. Qui ho avuto innumerevoli contatti per i miei libri, qui sono nati tanti contatti, alcuni dei quali sono diventati anche amicizie reali. Questa è una sorta di piazza dove trovarsi e scambiare parole, idee e aggiornamenti, qui si condividono scampoli di vita e qui in molti mi hanno contattato o cercato per i miei libri, motivo per il quale mi sono deciso ad aprire un nuovo account”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.