I comaschi raccontano l’Asilo Sant’Elia

L'asilo Sant'Elia di Como, opera razionalista progettata dall’architetto Giuseppe Terragni

Sabato 22 settembre a partire dalle 16,30 nella Pinacoteca civica di Como si terrà “Ieri oggi e domani. L’Asilo Sant’Elia raccontato da voi”, un evento organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Como in collaborazione con l’associazione Luminanda e Olo creative farm, nell’ambito della mostra “Giuseppe Terragni per i bambini: l’Asilo Sant’Elia (allestita in Pinacoteca fino al 4 novembre).

L’iniziativa è stata pensata per restituire alla cittadinanza ricordi e testimonianze di chi ha vissuto l’asilo in prima persona, proponendo ai visitatori una modalità di fruizione partecipata della mostra. In particolare, l’asilo e la sua storia saranno raccontati attraverso la proiezione di un video-racconto, un laboratorio per bambini e una visita guidata per tutte le età.

Il video-racconto che verrà proiettato è stato realizzato con i materiali raccolti e i racconti di chi ha frequentato l’asilo. I ricordi personali e privati acquisiscono in questo contesto un valore collettivo anche al di fuori dello spazio fisico e architettonico dell’Asilo, e si trasformano in preziosa memoria sia per il singolo che per la comunità.

Durante il pomeriggio di sabato inoltre verrà proposto un laboratorio gratuito (info e prenotazioni: tel. 338 7258128) per bambini dai 3 ai 6 anni dal titolo “Taglio, incollo e creo: il mio Asilo Sant’Elia”, nel quale i bambini realizzeranno un collage a partire dalla locandina della mostra (una composizione realizzata da Giuseppe Terragni per rappresentare l’Asilo Sant’Elia), giocando con la fantasia e armati di carta, forbici, colla e colori.

Contestualmente al laboratorio, la curatrice Roberta Lietti accompagnerà i presenti in una visita guidata della mostra.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.