I dati dell’Aci: incidenti in aumento sul Lario. Nel 2019 sono stati 1.619 in totale, 22 le vittime della strada

L'incidente di Porlezza

Aumentano gli incidenti in provincia di Como e non migliora il numero delle vittime della strada, che resta invariato rispetto all’anno precedente.
Automobile Club d’Italia e Istat hanno presentato i dati che inquadrano anche la situazione lariana. Nel 2019 sono stati in tutto 1.619 gli incidenti stradali, 32 in più rispetto al 2018. Il numero dei decessi resta drammaticamente identico, 22 le persone che hanno perso la vita. Sono stati 2.227 i feriti. Calcolato anche costo sociale degli schianti, un indicatore che tante volte viene sottovalutato. Ebbene, secondo l’indagine Aci-Istat, lo scorso anno ha superato i 144 milioni di euro soltanto per la provincia di Como.
Il territorio lariano rientra anche nell’elenco, redatto dall’Aci, delle province nelle quali il numero dei decessi è aumentato nell’arco di dieci anni. Il periodo preso in analisi è quello che va dal 1° gennaio 2010 al 31 dicembre 2019. Per quanto riguarda le strade più pericolose del territorio, la maggior parte degli incidenti comaschi si verifica nelle città o quantomeno sulle strade urbane.
Tra i motivi più frequenti rientrano il mancato rispetto della segnaletica stradale, orizzontale e verticale. Velocità elevata e distrazione causata sempre più spesso dall’uso del cellulare alla guida costituiscono le principali cause degli scontri.
A livello nazionale sono stati 172.183 i sinistri che hanno causato 3.173 decessi. Sul 2020 si stima una diminuzione della mortalità pari a circa il 30%. Si tratta della conseguenza del lungo periodo di lockdown che ha ridotto in percentuale il traffico pubblico e privato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.