I “Frontaliers” tornano su Etv: sketch quotidiani e film a Natale

Frontaliers disaster

I “Frontaliers” tornano su Espansione Tv. Da oggi, ogni giorno, verranno proposti quattro sketch da 5 minuti ciascuno (alle ore 13, 18.55, 20 e 22.40) per ridere insieme ai simpatici protagonisti della serie.
Al centro dei corti ci sono le disavventure del frontaliere Roberto Bussenghi, impersonato da Flavio Sala, e del doganiere Loris J. Bernasconi, interpretato da Paolo Guglielmoni. Bussenghi è un operaio meccanico italiano che ogni giorno attraversa il confine di Brusata-Bizzarone per andare a lavorare in Canton Ticino. Sistematicamente viene fermato alla dogana da Bernasconi che si comporta come se non lo conoscesse, imponendogli, ogni volta, di aprire il bagagliaio dell’automobile.
Negli episodi, prodotti dalla Rsi, si concentrano difetti e pregi di svizzeri e italiani, caratteristiche che vengono affrontate con umorismo e, soprattutto, con ironia. Un atteggiamento non facile da praticare di questi tempi in cui le politiche lavorative che riguardano i frontalieri e il loro trattamento economico fanno parecchio discutere in Ticino. Se i toni umoristici non sono proprio all’ordine del giorno, le vicende dei Frontaliers , all’insegna dell’ironia, sono ancora di attualità, anche come tentativo di stemperare un poco gli animi.
Oltre agli sketch giornalieri, Espansione Tv proporrà il giorno di Natale, alle 22.50, il film Frontaliers disaster per la regia di Alberto Meroni, una produzione del 2017 che ha “passato” il confine facendo conoscere il duo comico fuori dalla Lombardia e ricevendo apprezzamenti in tutta Italia. Il successo oltre confine è stato così ampio da dare origine anche a un album di figurine edito dalla Panini.
Nel film, oltre ai due protagonisti Sala e Guglielmoni, ci sono anche le guest star italiane Enrico Bertolino, Sarah Maestri, Claudia Barbieri e il bravissimo Teco Celio, ticinese adottato dal cinema italiano e internazionale (ha interpretato il leghista Gianni Bortolotti nella trilogia 1992, 1993 e 1994).
La trama di Frontaliers disaster ripropone lo schema con Roberto Bussenghi frontaliere “vessato” dalla guardia di confine Loris J. Bernasconi. Ma la situazione cambia quando a Bussenghi viene finalmente concesso di sviluppare un suo progetto che dovrebbe far fare all’azienda per cui lavora uno scatto di notorietà. Data la delicatezza dell’incarico, il direttore d’azienda (Enrico Bertolino) decide che Bussenghi ha bisogno di un body guard che sarà proprio Loris Bernasconi, il quale è stato licenziato per aver dato della “babbiona” alla moglie del suo superiore (interpretato da Teco Celio). Insomma, risate assicurate per un cenone di Natale in allegria.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.