I grandi del ciclismo al “Lombardia”: folla alla partenza da Como

Partenza Giro Lombardia 2021

I “big” del ciclismo nell’edizione numero 115 del Giro di Lombardia. La gara è scattata questa mattina da Como e si concluderà dopo 239 chilometri a Bergamo. Folla in piazza Cavour per le operazioni preliminari e sotto il Duomo (nella foto sopra) per la partenza. Applausi per gli attesi protagonisti della corsa: alcuni di loro, per esempio Chris Froome e Remco Evenepoel, si sono anche fermati a firmare qualche autografo.
La città orobica torna dunque ad ospitare il traguardo; l’ultima volta era stata nel 2016, con il successo del colombiano Esteban Chaves. Dal 2017 al 2020 l’epilogo è stato invece sulle rive del Lario con le vittorie, nell’ordine, di Vincenzo Nibali, Thibaut Pinot, Bauke Mollema e Jakob Fuglsang.
Un tracciato inedito, ma di grande fascino, con sei salite, compreso il Ghisallo, che sarà all’inizio, dal lato di Canzo, quindi più semplice per i concorrenti. Successivamente ci saranno Roncola, Berbenno, Dossena, Zambla Alta e Passo di Ganda, con lo strappo di Bergamo Alta prima dell’epilogo.
Il dislivello complessivo è di 4.500 metri. Come ha sottolineato in sede di presentazione il direttore ciclismo di Rcs Sport, Mauro Vegni: «È quasi come un tappone dolomitico al Giro d’Italia».
Una corsa che storicamente ha premiato grandi campioni ed è facile pensare che anche nel 2021 sarà così. Del resto i nomi dei partenti sono altisonanti e non è un mistero che sia folto il gruppo dei pretendenti al successo. Alcuni sono usciti allo scoperto in questi giorni, nelle gare che hanno preceduto la prova odierna, altri sono rimasti più nascosti, pronti però a giocare un ruolo importante. Come da tradizione, bisognerà poi vedere come sarà la condizione nel finale di stagione.
Tra gli uomini da battere, il numero 1 del mondo, il francese Julian Alaphilippe (tra i più applauditi in piazza Cavour), vincitore del titolo iridato 2020 a Imola e nel 2021 nelle Fiandre. Suoi compagni di squadra, gli azzurri Andrea Bagioli e Fausto Masnada, il portoghese Joao Almeida (a lungo in maglia rosa al Giro 2020) e un emergente molto atteso come Remco Evenepoel.
Tra i vincitori del Giro di Lombardia del passato saranno al via Vincenzo Nibali, primo nel 2015 e nel 2017, il francese Thibaut Pinot (2018), l’olandese Bauke Mollema (2019), l’irlandese Daniel Martin (2014, che dopo questa corsa ha deciso di ritirarsi dall’attività agonistica) e il colombiano Esteban Chaves (2016).
L’elenco dei “big” prosegue con i trionfatori di grandi Giri come gli sloveni Tadej Pogacar e Primoz Roglic (indubbiamente nel novero dei grandi favoriti) e i britannici Chris Froome e Tao Geoghegan Hart.
Altri nomi molto attesi l’australiano Ben O’ Connor, il neozelandese Sean Bennett, il francese Romain Bardet, i colombiani Rigoberto Uran e Nairo Quintana, il russo Alexandr Vlasov, il tedesco Maximillian Schachmann, gli spagnoli Mikel Landa e Alejandro Valverde e i britannici Adam e Simon Yates.
Tra i corridori di casa nostra sono da tenere d’occhio Gianni Moscon, Davide Formolo, Diego Ulissi e l’emergente Lorenzo Fortunato, vincitore della tappa del Monte Zoncolan al Giro 2021. Un unico rappresentante per il ciclismo lariano, Davide Orrico, tra l’altro entrato nella fuga che ha caratterizzato la prima parte della corsa.

Giro di Lombardia Movistar Valverde
La Movistar con Alejandro Valverde e Dario Cataldo, vincitore della tappa di Como al Giro 2019
Remco Evenepoel firma autografi ai suoi fans
Interviste per Vincenzo Nibali e Bauke Mollema in piazza Cavour
Uno dei grandi favoriti della corsa, Primoz Roglic
Tadej Pogacar
Tadej Pogacar, vincitore degli ultimi due Tour de France
Pogacar Alaphilippe Mollema Nibali
Grandi firme in piazza Cavour: da sinistra Tadej Pogacar, l’iridato Julian Alaphilippe, Bauke Mollema e Vincenzo Nibali
Lorenzo Fortunato, erbese d’adozione, vincitore della tappa del Monte Zoncolan al Giro d’Italia 2021

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.