I ladri non vanno in vacanza: gli utili suggerimenti delle forze dell’ordine

Furto

In vista della vacanze, la Polizia cantonale ticinese  ha proposto un documento con una serie di consigli e accorgimenti che, ovviamente possono essere presi in considerazione da tutti i cittadini anche da questa parte del confine.

Rinnoviamo l’invito alla popolazione a mettere in pratica semplici accorgimenti – è scritto nel documento –  a vigilare sulle
proprietà dei vicini e a comunicare tempestivamente movimenti sospetti alla Centrale operativa (in Italia il numero per le emergenze è il 112) per lottare ancor più efficacemente contro il fenomeno dei furti con scasso.
Oltre ad aver controllato tutti i dettagli del viaggio ed in particolare la validità dei documenti, in occasione delle vacanze è buona cosa affidare l’incarico a vicini/parenti/conoscenti di svuotare periodicamente la cassetta delle lettere, di aprire e chiudere le tapparelle o persiane, di accendere alla sera la luce per non dare l’impressione che l’abitazione sia abbandonata. Se non avete nessuno che possa svolgere l’attività di controllo dell’abitazione: sospendete la consegna della posta; installate un timer per l’illuminazione interna, la radio o la Tv; avvisate i vicini o una persona di fiducia della vostra assenza
Immediatamente prima della partenza: depositate gli oggetti di valore e documenti in cassaforte o nella cassetta di sicurezza in
banca; chiudete finestre, box, cantina e porte finestra del balcone; chiudete il cancello del giardino con il chiavistello, mettete in luogo sicuro gli attrezzi da giardino; controllate che i lucernari siano chiusi e i tendoni arrotolati.
Quando lasciate la vostra abitazione ricordatevi di: chiudere tutte le porte e mettere in funzione l‘allarme.
Cose da non fare assolutamente: non inserite il messaggio sulla segreteria telefonica per informare della vostra assenza; non postate la vostra assenza su Facebook o altri social network.
Durante il viaggio vi sono ulteriori accorgimenti da mettere in pratica. Ad esempio negli Internet Cafè e reti  WiFi pubbliche non protette, non effettuate mai operazioni bancarie e non digitate mai i dati delle vostre carte di credito.  I luoghi turistici affollati sono inoltre tra i punti preferiti dai  borseggiatori che operano spesso in gruppo. In particolare le signore devono stringere la borsa saldamente sottobraccio o tenerla sotto un indumento mentre per gli uomini è consigliabile tenere il portafogli in una tasca anteriore dei pantaloni. Meglio portare lo zaino contenente valori davanti a sé e non sulla schiena (pericolo di furto col taglierino). Spintoni o goffe manovre di distrazione dovrebbero alletarvi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.