I lariani Additive lanciano “Didn’t you notice?”

Gruppi emergenti
(f.ros.) Il percorso verso il successo prosegue a grandi passi e dopo essersi fatti conoscere dalla realtà musicale locale, gli Additive si sono imposti anche a Milano, nel vicino Canton Ticino e in Germania.
La band di “alternative rock”, come specifica sulla sua pagina Facebook, si ispira a gruppi internazionali come Foo Fighters, Pearl Jam, Police, Rem e Radiohead.
Vede protagonisti Lorenzo Corti alla chitarra e alla voce, Raffaele Grimaldi alla voce e chitarra, Francesco Ruggiero alla batteria e Carlo Testoni al basso e alla voce. Nel 2011 gli Additive hanno meritato il “Rocket Prize” al concorso “Cer.Co.Band” e quest’anno hanno ottenuto il premio della giuria tecnica al concros “The band war”. 

 

Da oltre un mese è disponibile l’appuntamento discografico tanto atteso dai fan della band comasca, ossia il loro primo “extended play” dal titolo Didn’t you notice?, che è stato prodotto da La Fleur Rec.
L’album è giunto alla luce dopo due anni di lavoro e racchiude sette brani di cui i quattro componenti del gruppo sono coautori sia per quanto riguarda i testi sia per le musiche. Li abbiamo intervistati in occasione delle prime tappe in cui l’album viene presentato dal vivo.
Come pensate di promuovere questa vostra prima produzione?
«L’agenzia che cura la nostra produzione sta ancora decidendo se presentarlo di nuovo nel contesto di una manifestazione estiva o piuttosto aspettare l’autunno – dice Lorenzo Corti – Ora le manifestazioni per i mesi estivi sono già state programmate, forse potrebbe essere più conveniente progettare serate autunnali con concerti live. Vedremo».
Come considerate la realtà musicale comasca?
«Fare musica a Como non è semplice, come del resto non lo è anche in tante altre città del nostro Paese. Ci sono locali dove ancora si fa musica dal vivo, ospitando sul palco band indipendenti, che producono musica in proprio. Ma questi locali sono sempre meno, purtroppo. Per fortuna alcune associazioni favoriscono le band lariane con manifestazioni pubbliche allo scopo di farle emergere dall’anonimato. Anche quest’anno per il “Manifest”, il prossimo 6 settembre, saremo in scena in via Borgovico a Como, mentre in luglio ci siamo inseriti nel cartellone della musica live in piazza Cavour, con tre date».
Seguiteli su Facebook per conoscere le loro nuove date live.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.