I produttori di Netflix: “Grazie ai comaschi”
Cinema, Cultura e spettacoli, Vip

I produttori di Netflix: “Grazie ai comaschi”

«Grazie per questa bella iniziativa a nome della città e anche di tutto il territorio lariano, mi si è aperto un mondo entusiasmante e fantastico, che non conoscevo».
Così oggi all’una durante una pausa del set del film di Netflix Murder Mystery il sindaco di Como Mario Landriscina ha voluto ringraziare la produzione per avere scelto il Lario e il suo capoluogo.
«È stata un’avventura fantastica – ha detto – Grazie agli uffici dei vari settori di Palazzo Cernezzi che si sono prodigati per supportare la produzione affinché questa iniziativa stupenda fosse realizzata». Un grazie anche a nome degli altri comuni visto che si è girato anche sulla sponda occidentale del Lario fino ad Argegno: «Abbiamo indubbiamente vissuto giorni complessi ma anche molto coinvolgenti».
Il film sarà pronto per il pubblico a fine primavera o estate del 2019. «Questa iniziativa – ha sottolineato i8l sindaco – ha portato molto lavoro e molti investimenti sul territorio».

«Grazie a Como – hanno risposto i tre produttori di Netflix Allen Covert, Kevin Grady e Barry Bernardi, un team che lavora insieme da trent’anni – La vostra città l’abbiamo scoperta grazie al suggerimento dell’attore protagonista del film Adam Sandler, è una città che ci ha dato una grossa mano anche se in questo periodo dell’anno è molto affollata dai turisti. Grazie di cuore ai comaschi per l’accoglienza che ci hanno riservato. È bello lasciare la città più contenti di quanto eravamo all’arrivo e speriamo valga anche per voi comaschi. Parleremo molto di Como e della sua accoglienza. La cooperazione e la sinergia che si sono create hanno permesso di portare Hollywood in riva al lago, è stato come sentirci a casa. Tutti ci hanno messo in condizioni di lavorare in modo ottimale.»

Jennifer Aniston e Adam Sandler, i divi protagonisti anche ieri sul set in città murata, sono una coppia affiatata,
«È raro trovarne così – hanno detto i produttori a Palazzo Cernezzi durante l’incontro con il sindaco, accompagnato dagli assessori Elena Negretti (Polizia locale) e Simona Rossotti (Turismo e Cultura) e dal presidente della commissione Cultura Franco Brenna – hanno dato una grossa mano alla produzione e alla sceneggiatura del film, non sono solo attori famosi. Per un ottimo script e un ottimo cast avevamo bisogno di una location perfetta e a Como l’abbiamo trovata: dovevamo ambientarvi una storia di mistero, con ville splendide come villa erba e strade strette per i nostri inseguimenti – In moltissimi ci hanno consigliato Como e avevano ragione, è un luogo speciale».

Nella foto, il mercatino tipico allestito per il set in piazza Medaglie d’Oro tra sabato e domenica scorsi.

 

13 agosto 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto