I taccuini di Flaubert in terra d’Africa sono made in Lario

Gustave Flaubert

L’anno prossimo ricorrerà il bicentenario della nascita del grande scrittore Gustave Flaubert e Como non si fa trovare impreparata.
Infatti nel catalogo – circa 600 titoli – dell’editrice Ibis, che ha appena festeggiato il trentennale di attività, ci sono due titoli dell’autore di Madame Bovary, il Viaggio in Egitto e il successivo Viaggio a Cartagine. Nell’ottobre del 1849, Flaubert con l’amico Maxime Du Camp parte per un viaggio in Oriente che lo porterà in Egitto, in Palestina, in Asia Minore, a Costantinopoli, in Grecia e in Italia.
Nella primavera del 1858, su consiglio di Théophile Gauthier, il romanziere andrà in Algeria e Tunisia.
Dai due viaggi tornerà con taccuini ricchi di note nutrendo di sensazioni vere e di colori il proprio sontuoso immaginario orientale. “Per l’anno prossimo – annuncia il direttore editoriale di Ibis Paolo Veronesi – pubblicheremo l’edizione integrale dei “viaggi in Oriente” di Flaubert in occasione del centenario”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.