Ibiza investe tutto sullo shopping A Rimini la più grande sala congressi

Cosa fanno gli altri
(f.bar.) Ibiza, patria indiscussa della movida. Discoteche e divertimenti sfrenati, addolciti da un mare cristallino e un sole splendente. Chi evoca quest’isola pensa all’estate. Ma Ibiza vive (di turismo) anche d’inverno. «Proprio da un mio viaggio in queste terre e dal confronto con il mio omologo ho capito che il successo di una località si deve costruire investendo su tutti i 12 mesi. Certo, come da noi così anche a Ibiza è nei mesi caldi che si raggiunge il top, ma le luci non si spengono

con l’arrivo del freddo», dice Andrea Camesasca, vicepresidente degli albergatori lariani.
E in effetti, stupisce vedere come le offerte e gli appuntamenti siano presenti da gennaio a dicembre. Nei mesi più freddi (ma ieri, sull’isola spagnola, il termometro segnava 18 °C) ci si concentra su feste e sagre. In ogni villaggio si organizzano eventi curiosi. Passeggiate a cavallo in riva al mare, immersioni subacquee e relax. Il centro della città è stato trasformato, in inverno, in una mecca dello shopping alternativo. Insomma, nulla è stato lasciato al caso.
E se un luogo con queste caratteristiche è in grado di rimanere attivo tutto l’anno, è impensabile non riuscire a sfruttare il potenziale artistico e culturale di città e territori come i nostri. Rientrando in Italia, anche lungo la riviera romagnola le luci non si spengono con la fine dell’estate. Da Cervia a Milano Marittima è un susseguirsi di eventi che a dicembre raggiungono l’apice con i festeggiamenti per l’ultimo dell’anno. Ma pure in questo caso non si punta soltanto al popolo della notte ma anche al settore business e congressuale «che da noi è invece in pesante flessione, soprattutto in quest’ultimo periodo», dice il presidente degli albergatori lariani, Roberto Cassani. In riviera, invece, lo scorso ottobre, è stato inaugurato il nuovo Palacongressi di Rimini, la struttura congressuale più grande d’Italia: 39 sale su un’area di 38mila metri quadrati con 9mila posti a sedere. È costata 117 milioni di euro.

Nella foto:
L’isola di Ibiza vive oggi di turismo anche nella stagione invernale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.