Ieri a San Fedele l’addio al campione di rally “Lele” Pinto

Raffaele Pinto

Ultimo saluto, ieri a San Fedele, a Raffaele “Lele” Pinto, il campione di rally scomparso all’età di 75 anni a Cecina. Comasco di origine, Pinto viveva da anni in Toscana, ma era rimasto legato alla sua terra e in particolare alla Valle Intelvi.
Alla cerimonia erano presenti esponenti del mondo dell’automobilismo, il presidente di Aci Como Enrico Gelpi, campioni del passato come Maurizio Verini e Gianni Del Zoppo e altri amici di sempre: Maurizio Ambrogetti, Alberto e Maurizio Casati, Guido Biondi, Daniele Bianchi.
Nato nel 1945 a Casnate con Bernate, Pinto è stato uno tra i più grandi rallisti italiani di tutti i tempi. Tra i suoi successi più importanti, con una Fiat 124, il Campionato europeo conquistato nel 1972 e la vittoria al Rally del Portogallo del 1974, corsa valida per il Mondiale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.