Ieri pomeriggio la prima auto sul ponte: Rovenna non è più una frazione isolata

apertura ponte Rovenna

È stato aperto ieri il ponte militare installato a Cernobbio, in via Libertà, nel tratto interessato il 20 novembre scorso da una frana. Rovenna non è più isolata. Saranno necessari almeno 3 mesi di lavoro per ripristinare via Libertà, nel tratto in cui è crollato il muro di contenimento della strada. Durante la fase di cantiere, la frazione di Rovenna sarà comunque raggiungibile grazie proprio al ponte Bailey, una struttura metallica modulare usata generalmente in ambito militare e in questo caso adattata per un uso civile. La prima auto è transitata poco dopo le 17.30. Il passaggio dei veicoli è al momento regolato da movieri e potrebbe poi essere installato un semaforo per gestire il senso unico alternato. Dopo la frana, per gli interventi urgenti sono stati subito stanziati dal Comune di Cernobbio 350mila euro per i lavori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.