Il Calcio Como vuole la B. Presentata domanda di ripescaggio

altIeri pomeriggio a sorpresa la comunicazione della società: il Vicenza è però favorito
(a.p.) Con una nota diffusa ieri pomeriggio dal sito Internet della società, il Calcio Como ha reso noto di aver presentato la domanda per il ripescaggio in serie B.

Una notizia-bomba dopo che nelle ultime giornate era esploso il braccio di ferro per un posto nella cadetteria tra altre società.

«La società si è già attivata per produrre la documentazione richiesta dalla Figc che dovrà essere presentata entro le ore 13 di lunedì 25 agosto – si legge nel comunicato – Il Calcio Como intanto ha provveduto ad ottenere una garanzia bancaria di 200mila euro a titolo dell’integrazione della fideiussione richiesta dalla Figc all’atto della domanda di ripescaggio».  

La lotta si giocherà su diversi tavoli, quelli che porteranno alla scelta. Il peso maggiore è riservato al piazzamento in classifica nel campionato alle spalle, quando il Como uscì al primo turno dei playoff. Altro parametro importante è che le candidate non devono aver subito penalizzazioni per illeciti sportivi negli ultimi 5 anni (cosa che toglie dai giochi Cremonese e Lecce), mentre gli ultimi due tasselli sono la storicità della piazza (e qui non ci sono problemi) e il pubblico delle ultime cinque stagioni. In questo ultimo capitolo gli azzurri non sono proprio in una botte di ferro, vista la concorrenza ad esempio del Vicenza che a questo punto è la grande favorita per la serie B.
Intanto, con questa “bomba” esplosa ieri sera, il Como prepara la gara di domenica in Coppa Italia a Genova contro la Sampdoria. «Un bel fuori programma», l’ha definita ieri pomeriggio il tecnico Giovanni Colella.
Nello spogliatoio del Como del resto non poteva mancare il buonumore ieri a Orsenigo alla ripresa degli allenamenti, una soddisfazione evidente in tutto l’ambiente. «Siamo contenti ma teniamo i piedi per terra – ha proseguito l’allenatore – La qualificazione al 3° turno di Coppa Italia è una bella soddisfazione per tutti, società, giocatori, staff e tifosi. Penso che la possibilità di sfidare la Sampdoria al Ferraris ce la siamo guadagnata non solo nelle prime due gare ma per quanto fatto nelle ultime due stagioni».
Dopo 10 anni il Como torna ad affrontare in una competizione ufficiale una squadra di serie A.
«Per me e molti dei miei giocatori quella di domenica sarà l’apice della carriera, ma vogliamo affrontare la gara con la giusta serenità, senza pressioni, perché per noi è un bel fuori programma sul cammino verso il campionato».
Un programma che Colella ha ben chiaro: alla coppa ci tiene ma il campionato è alle porte. «Ormai la stagione è lanciata. Non siamo ancora al top ma stiamo crescendo. Quella di domenica è una sfida affascinante contro un avversario di blasone ma pur sempre una gara del 24 agosto. Il nostro vero campionato inizierà una settimana dopo, il 31 in casa con il Sud Tirol». Serie B permettendo, verrebbe da aggiungere. Oggi intanto amichevole a Mariano Comense (ore 17.30) contro il Paina.

Nella foto:
Il presidente del Como Pietro Porro ieri ha sorpreso tutti presentando la domanda di ripescaggio in serie B

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.