Il franco rimane fortissimo, spinto anche dalla crisi politica italiana

Franco svizzero

Franco svizzero sempre più “bene rifugio” e, di conseguenza sempre più forte sull’euro, minata, secondo alcuni analisti proprio dalla politica italiana, la terza per importanza dell’Eurozona alle prese con una crisi politica che porterà per forza di cose a un periodo di instabilità quantomeno fino alle elezioni.

Nella settimana che si sta per chiudere, per la prima volta la moneta rossocrociata è scesa sotto l’1,09. Non accadeva da due anni ed è successo lunedì scorso con la chiusura del cambio 1,0864. Venerdì la situazione non era molto differente, attestata a 1,0888. La Banca nazionale svizzera giudica troppo elevato questo valore. Presto verrà così applicato un taglio di 25 punti base (già previsto a settembre). Restando tra i bene rifugio, anche l’oro fa segnare oscillazioni di prezzo positive.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.