Editoria e sgravi fiscali, il governo rinnoverà il “bonus pubblicità” per quotidiani e periodici

Novità positive per la carta stampata

Il cosiddetto “bonus pubblicità”, che consente alle imprese che investono in inserzioni sui quotidiani e i periodici di avere un considerevole recupero fiscale dell’investimento, verrà rinnovato fino a fine anno e anche per gli anni futuri. La notizia è stata data direttamente da Andrea Riffeser Monti, presidente della Fieg, la Federazione italiana editori giornali.

«Soddisfazione per l’approvazione della norma che assicura, per il 2019 e gli anni seguenti, la copertura degli oneri necessari per la concessione del credito di imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa quotidiana e periodica – ha detto il presidente della Fieg dopo l’approvazione della norma che prevede le modalità per finanziare l’agevolazione fiscale per quest’anno e per quelli successivi – Diventa così strutturale il finanziamento di una misura che incoraggia imprese e lavoratori autonomi ad utilizzare i giornali per pubblicizzare prodotti e servizi».

«Bisogna dare atto al Sottosegretario all’editoria, Vito Crimi – ha aggiunto – di avere tenuto fede agli impegni assunti in risposta alle richieste degli editori di rifinanziare una misura, anticiclica e positiva per l’economia del Paese, che premia l’utilizzo di un mezzo di comunicazione efficace ed autorevole come la stampa quotidiana e periodica. L’impegno del Governo ad assicurare il finanziamento entro ottobre completa la misura consentendo la sua operatività».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.