Il giardino di Pupa Frati diventa un libro
Cultura e spettacoli

Il giardino di Pupa Frati diventa un libro

Da discarica abusiva a parco di eccellenza. Un punto d’incontro per la comunità locale e per i molti turisti che visitano il Lago di Como. Un’oasi di pace, lungo il greto di un torrente e lungo la cinta di Villa d’Este. Che si dipinge di colori e odori fragranti in ogni stagione dell’anno e recentemente è diventata un vero e proprio percorso botanico. Che include piante ed essenze provenienti, originariamente, da luoghi lontani ed esotici, ma che con il tempo furono assimilate dall’habitat locale, diventando piante comuni. Il tutto arricchito da un rigoroso sistema di cartelli con etichette in porcellana a prova di intemperie. È la storia esemplare del “Giardino della Valle” di via Plinio a Cernobbio. E della sua artefice, Pupa Frati, donna discreta quanto caparbia, oggi 90enne. Per tutti è “Nonna Pupa”.  Il Giardino della Valle è in realtà un parco pubblico visitabile ogni giorno dell’anno e a ogni ora del giorno. Piccolo, se confrontato con l’attigua tenuta a cinque stelle del grand hotel Villa d’Este, ma comunque significativo proprio per la sua storia. Tenacemente strappato al degrado, e costantemente oggetto di cure amorevoli della sua principale salvatrice ma anche di tanti volontari che lo hanno, stagione dopo stagione, arricchito di tantissime essenze, dell’area mediterranea, ma anche di provenienza esotica. Ormai divenute “di casa”, a Cernobbio. E si tratta di un parco spesso animato da eventi culturali. All’inizio il “Giardino della Valle” ha dovuto soffrire qualche vandalismo. È stato preda di sbandati. Ma col tempo per fortuna l’incuria è stata man mano circoscritta.
Pupa ha iniziato a lavorare al giardino cernobbiese 36 anni fa. Allora era un’impenetrabile giungla di frasche e immondizie.

Ora questa storia è diventata un libro,  Il giardino di Nonna Pupa edito da Carlo Pozzoni, sarà presentato venerdì 9 novembre alle ore 18.30 con l’autrice Manuela Moretti e Pupa Frati che  dialogheranno  con Pierluigi Ratti, paesaggista, presso “The Art Company” in via Borgovico 163 (cortile interno) a Como. Ingresso gratuito.

5 novembre 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto