Il grande ritorno di “Er Piotta” e la Vanoni si lancia nell’ultimo tour

altChi non ha mai canticchiato, almeno una volta, fosse solo per criticarla, la canzone Supercafone? Era il 1999 quando Er Piotta, all’anagrafe Tommaso Zanello, creò quella che ben presto sarebbe diventata la hit coatta per eccellenza.
E oggi Piotta, dopo ben 15 anni di onorata carriera musicale, è ancora “on the road”.

Il 12 dicembre sarà possibile vederlo e ascoltarlo al Circolone di Legnano (via San Bernardino 12, informazioni allo 0331.59.61.10, biglietti 10 euro) dove interpreterà tutti i suoi più grandi successi, dalle prime hit alle ultime collaborazioni con artisti come Caparezza e la band “Lo Stato Sociale”. 

Decisamente differente il sound proposto da Ornella Vanoni questa sera al Teatro di Varese (piazza Repubblica, ore 21) per lo spettacolo “Un filo di trucco un filo di tacco… l’ultimo tour”. Lo show ripercorre una carriera ultradecennale ed è stato annunciato, come del resto come l’ultima tournée dell’artista.
Ultima segnalazione per venerdì 12 è per l’ultima tappa di “Sognando Cracovia Tour”, la tournée live che vede sullo stesso palco Immanuel Casto e Romina Falconi in scena al Circolo di Mariano Comense (via Emanuele d’Adda 13 – inizio alle ore 22.30; l’ingresso costa 10 euro).
I passaggi di sonorità sono sempre più repentini in questa nuova settimana di eventi live.
Sabato 13 dicembre a Milano, al circolo Arci Lo-Fi (ore 21, biglietti 8 euro, via Pietro e Giuseppe Pestagalli 27), arrivano gli Indigesti, storica formazione punk-hardcore vercellese che ha contribuito a diffondere in Italia e rinnovare un genere musicale d’Oltreoceano.
A Cantù, invece, sempre domani sera sul palcoscenico dello storico locale brianzolo consacrato alla canzone d’autore “All’una e 35 circa” (via Papa Giovanni XXIII, ore 22) sarà in scena la The Mama Bluegrass band, puro distillato di energia che dà il meglio nelle esibizioni live, nel faccia a faccia con il pubblico. Hanno realizzato un disco dal titolo ironico Living in a B-movie, composto interamente di brani originali loro che in passato hanno fatto delle cover un vero cavallo di battaglia.
Una proposta davvero singolare è quella in cartellone domenica 14 dicembre al Fabrique di Milano (via Fantoli 9, ore 21), dove sono attesi i 2Cellos, il duo di violoncellisti sloveno-croati, composto da Luka Sulic e Stjepan Hauser che sta spopolando in tutto il mondo.
Gli artisti provengono entrambi dalla musica classica e nel 2011 formano il duo, arrangiando brani di musica contemporanea in chiave moderna, utilizzando solamente i violoncelli.
«La cosa più emozionante vista dal vivo dai tempi del concerto londinese di Jimi Hendrix al Marquee Club negli anni Sessanta», ha detto il grande Elton John dei 2 Cellos.
Nell’ultimo disco, In2ition, uscito lo scorso anno, ci sono collaborazioni davvero eccellenti.
Ad esempio l’eroe delle sei corde Steve Vai impegnato nella rivisitazione della celebre canzone Highway to Hell degli Ac/Dc.
Sempre domenica, ma all’Alcatraz (via Valtellina, 20 euro, inizio ore 19), si svolgerà la seconda edizione del “Soleterre Festival”. Nel ricco cast, il cantautore comasco Davide Van De Sfroos, più Peppe Voltarelli, Daniele Ronda e molti altri.
La settimana degli appuntamenti musicali, infine, si apre, lunedì 15, all’insegna del rock d’autore con il britannico James Maddock, live sul palcoscenico canturino del locale “All’una e 35 circa” (via Papa Giovanni XXIII, ore 22), dove presenterà il suo ultimo disco intitolato The Green.

Nella foto:
On stage
Torna sul palco Piotta (a sinistra): il 12 dicembre sarà possibile ascoltarlo al Circolone di Legnano dove interpreterà tutti i suoi più grandi successi, dalle prime hit alle ultime collaborazioni con Caparezza e Lo Stato Sociale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.