Il lancio del telefonino fa breccia al Sud

alt

Due gare fra Calabria e Sicilia  Doppia tappa al Sud per il lancio del telefonino, lo sport di tradizione finnica che Massimo Galeazzi, commerciante di Alzate Brianza, ha portato nel nostro Paese, codificandolo e rendendolo popolare.
Le ultime trasferte sono state a Praia a Mare, in Calabria e a Erice, in Sicilia e hanno avuto, rispettivamente, 620 e 650 partecipanti.
«Una bella soddisfazione – ammette Galeazzi – anche perché, al di là degli atleti, ci sono state migliaia di spettatori e grande attenzione da parte

dei media. Senza dimenticare i numeri sempre crescenti sui social network».
Le prossime tappe di questa disciplina al passo con i tempi – e che vuole anche essere uno sfogo nei confronti della tecnologia – saranno a Santa Maria Tiberina, il 4 agosto, e a Desenzano, sul Lago di Garda, il 1° settembre.
«Ma non mi voglio fermare a questi numeri – spiega ancora Galeazzi – In questo momento sto cercando associazioni sportive che insegnino, in maniera gratuita, tecniche di lancio ai ragazzi».

M.Mos.

Nella foto:
In coda nella gara di Erice, che ha visto 650 partecipanti mettersi alla prova nel lancio del telefonino

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.