Il lido di Casate ha riaperto ai bagnanti. Verso la ripartenza anche la piscina di viale Geno

Piscina di Casate

A Como si torna a nuotare, almeno a Casate, l’unica piscina che è riuscita a riaprire. Ieri, nel primo giorno di attività, il meteo non è stato favorevole e vasche e spazi all’aperto sono rimasti vuoti, ma all’interno qualcuno si è impegnato nelle prime bracciate. Il numero massimo di bagnanti, al momento, per le misure imposte dall’emergenza sanitaria, è di 200. La piscina di Casate, nella foto, è gestita da Como Servizi Urbani. Le vasche da ieri sono aperte tutti i giorni dalle 10 alle 19. La struttura era chiusa dal 9 marzo scorso e nelle ultime settimane sono stati effettuati tutti gli interventi richiesti dai protocolli, a partire da svuotamento e riempimento completo della vasca, controllo dell’impianto e sanificazione di tutti gli spazi.
«Stiamo predisponendo un sistema di prenotazione con una App – fanno sapere i gestori – Per il momento si consiglia di contattare prima la piscina per verificare la disponibilità di accesso telefonando allo 031.505118». Il bar interno è aperto ed è garantito il servizio di noleggio di lettini e ombrelloni. I minori di 16 anni devono essere accompagnati da un maggiorenne convivente. Le tariffe sono invariate rispetto all’anno scorso: 6 euro giornaliero adulti, 3,20 euro bambini e ragazzi dai 3 ai 12 anni.
le altre piscine
Il lido di Villa Olmo, pronto a ripartire, resta chiuso perché il Comune non ha accolto la richiesta dei gestori di una drastica riduzione del canone di concessione.
Nelle scorse ore intanto, Pallanuoto Como ha annunciato la prossima apertura del “Lido di Como”, in viale Geno. L’impianto, al centro di una lunga contesa per la gestione, entro fine mese dovrebbe essere riconsegnato ufficialmente a Pallanuoto Como. «Saranno necessari alcuni lavori naturalmente – sottolinea il presidente Giovanni Dato – ma l’impianto è stato utilizzato fino al novembre scorso e pensiamo dunque che le condizioni siano buone. Ovviamente intendiamo aprire prima possibile».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.