Il Natale “verde” di Fondazione Volta, ecco i consigli pratici ed etici presentati da Cecchi Paone

Festival della Luce, negli studi di Espansione Tv: Alessandro Cecchi Paone.

Un “Verde Natale” che ci chiama all’impegno ecologico quello di Fondazione Alessandro Volta, che fino al 6 gennaio vedrà 200 figuranti e 18 organizzazioni del territorio uniti per dare vita a un calendario di eventi itineranti nella città di Como per immergere i cittadini in una calda e semplice atmosfera natalizia. Un Natale sostenibile, quest’anno. 
Il messaggio di cultura sostenibile è affidato ad un decalogo di regali che possono essere fatti alla natura, una serie di azioni concrete e doni un futuro migliore. Pensato e descritto da personalità del mondo della scienza e dell’attivismo ambientale: in particolare Domenico Maria Cavallo, professore ordinario presso l’Università degli Studi dell’Insubria, esperto nella valutazione e gestione del rischio chimico e ambientale; Alessandro Miani, presidente della Società̀ Italiana di Medicina Ambientale (SIMA); Elisabetta Patelli, Presidente onoraria dei Verdi della Lombardia e membro degli Ecologisti e Reti Civiche; Simona Roveda, direttore editoriale e comunicazione di LifeGate, nel 1986 ha co-fondato Fattoria Scaldasole e nel 2000 LifeGate, media network e advisor per lo sviluppo sostenibile.

La divulgazione dei contenuti del decalogo, con efficaci e innovative “pillole video”, è disponibile da oggi sul sito www.verdenatale.it ed è stata affidata ad Alessandro Cecchi Paone, giornalista, conduttore televisivo, divulgatore scientifico. “La salute del Pianeta e la stessa salute dell’uomo dipendono dallo stile di vita di tutti noi – afferma Simona Roveda, direttore editoriale e comunicazione di LifeGate – La sostenibilità è una storia da raccontare per creare consapevolezza per sé e per la comunità. Forse con questa pandemia abbiamo compreso quanto è importante ciò che è intorno a noi. Con il Decalogo possiamo dare un senso più profondo a questo Natale, partire dalle nostre scelte quotidiane e intraprendere un percorso di attenzione con un uso più consapevole delle risorse. Comportamenti più virtuosi possono fare la differenza per un mondo più rispettoso dell’uomo e dell’ambiente e lasciare un futuro migliore alle nuove generazioni.  Questo è il regalo più bello di Natale che possiamo dare alla Natura e a noi stessi”. Aggiunge Elisabetta Patelli, presidente onoraria dei Verdi della Lombardia e membro degli Ecologisti e Reti Civiche: “Accanto alla proposta di sostegno alla Casa Rossa ecosolidale di Robert Peroni in Groenlandia, un progetto che sostengo da alcuni anni, ho scelto di proporre ai cittadini comaschi delle azioni strettamente legate al nostro territorio. Sono convinta che gesti sostenibili come quelli proposti dal Decalogo, semplici, ripetibili, capaci di creare relazioni e continuità siano la base per una educazione ambientale permanente, durevole e concretamente praticabile, condivisibile anche con altre persone”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.