Il Pdl chiama i suoi giovani. E pensa alle Comunali 2014

altPolitica

«Il futuro è nelle mani delle nuove generazioni, per questo motivo vogliamo dedicare la serata ai giovani». Si è aperto con questo intento l’incontro organizzato dalla Giovane Italia di Como con il senatore Mario Mantovani, vicepresidente della Regione e assessore alla Salute, al tavolo assieme ai consiglieri del Pdl Claudio Pedrazzini, Alessandro Fermi e Luca Marsico. Nelle sede di via Recchi, il coordinatore provinciale dei giovani di centrodestra, Giuseppe Cangialosi, ha definito i politici

ospiti «virtuosi e ottimi amministratori», e ha esortato le nuove leve presenti in sala ad essere «il megafono dei nostri amministratori di riferimento per informare la cittadinanza delle nostre azioni politiche».
Mantovani, nel ruolo di coordinatore regionale del Pdl, ha detto di voler dimostrare la «vicinanza e l’attenzione al movimento giovanile», soprattutto in questa fase di transizione dal Pdl alla nuova Forza Italia.
«Aver perso le città di Como e Cernobbio – ha detto il vice di Roberto Maroni – è il segnale di questa necessità di rinnovamento e di inserimento dei giovani nelle liste comunali perché si formino e creino la nuova classe dirigente».
Le comunali, ha detto il consigliere comasco Alessandro Fermi, «saranno un’occasione storica per i giovani» se capiranno che «la partecipazione alla pubblica amministrazione rappresenta una possibilità di accrescimento culturale e personale».
Pure il consigliere varesino Luca Marisco ha concluso il suo intervento incoraggiando i giovani alla partecipazione responsabile alla gestione della cosa pubblica.

Giorgia Amarotti

Nella foto:
Un momento del convegno organizzato dai giovani del Pdl a Como (Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.