Il polo “ComoNext” aiuta le imprese di Ivrea a risollevarsi dalla crisi

Como Next Comonext

Il polo “ComoNext” di Lomazzo estende al Canavese la sua funzione di faro tecnologico a supporto di aziende, cooperative e associazioni per affrontare la ripartenza. Lo sportello gratuito #insiemeperleimprese offre consulenza on-line ed è nato dalla collaborazione con Icona srl, associazioni del territorio, camere di commercio e istituti bancari. Il servizio è stato attivato in Piemonte dal polo lariano nell’ambito del progetto di riqualificazione delle Fabbriche ex Olivetti di Ivrea. Un progetto partito prima della pandemia e che ora ha il preciso scopo di sostenere le aziende nella “Fase 2” della crisi Covid.
«Abbiamo voluto lanciare l’iniziativa ora – ha dichiarato Stefano Soliano, direttore generale di ComoNext – perché riteniamo sia un momento particolarmente delicato, che vede l’ingresso di numerose realtà produttive anche del Canavese in quella “nuova normalità” che si sta avviando. Per tale motivo ci è parso indispensabile condividere questo progetto con gli organismi territoriali che stanno supportando il polo di Lomazzo a intraprendere un nuovo percorso di innovazione nel fertile bacino di Ivrea e del territorio circostante».
L’iniziativa è rivolta soprattutto alle piccole realtà aziendali del territorio che, dapprima in seguito alla crisi cinese e poi all’emergenza pandemica, hanno visto via via ridursi la disponibilità di componentistica, materie prime, semilavorati. E questo, a Ivrea e nel Canavese, vale soprattutto per i settori dell’elettronica, la meccanica-automotive, lo stampaggio, oltre che per il settore turistico-alberghiero, completamente fermo. A supporto Lomazzo può fornire una task force di esperti nei processi innovativi, che potranno aiutare le imprese per via telematica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.