Il Premio Chiara prosegue nel segno di Roncoroni

piero-chiara-porto-Luino

Il Premio Chiara piange  Federico Roncoroni, intellettuale, scrittore, linguista di chiara fama, collaboratore ed erede testamentario dello scrittore di Luino Piero Chiara cui il concorso è dedicato. Roncoroni è stato autore di testi tra i più adottati nelle scuole per l’insegnamento della lingua italiana. Apprezzata “firma” di terza pagina su quotidiani nazionali, ticinesi e locali, dal 2010 diede inizio a una fortunata produzione narrativa.
Alla sua vita di “professore a distanza prestato ai libri”, Roncoroni era arrivato dopo vent’anni di insegnamento; tutt’oggi i suoi studenti lo ricordano come un docente straordinario. Roncoroni fu stretto collaboratore e amico di Piero Chiara, che lo nominò erede del suo patrimonio editoriale, da cui Roncoroni di tanto in tanto concedeva ai suoi lettori qualche rarità, qualche chicca tratta dalle carte private dello scrittore di Luino. Dalla collaborazione con Chiara nacquero altresì la traduzione del “Satyricon” di Petronio Arbitro e la “Vita di Gabriele d’Annunzio”, che conobbe un grande successo. Fin dal 1989 Roncoroni appoggiò e sostenne la nascita e la crescita del Premio Chiara, al quale non ha mai fatto mancare, fino all’ultimo, il suo apporto pratico e ideale, sedendo nel CDA dell’Associazione Amici di Piero Chiara e partecipando alle giurie. La direttrice e legale rappresentante del premio Bambi Lazzati ha dichiarato che è intenzione del premio proseguire nel solco tracciato da Roncoroni e con Roncoroni per l’edizione 2021. “Ci eravamo sentiti poco prima che morisse” ha dichiarato, e ha aggiunto: “Per l’edizione 2021 del premio che sarà assegnato ad ottobre era già stato deciso tutto con lui, compreso il tema del concorso per i giovani, ossia la libertà”. Roncoroni nel corso degli anni ha pubblicato spesso in edizioni a tiratura limitata o presso importanti autori come ES di Milano alcune chicche inedite dell’archivio Chiara, e nella prossima edizione del premio anche in suo ricordo sarà presentata una poesia inedita dell’autore di Luino.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.