Il presidente del Gozzano: «Rinunciare alla serie C? Non ci sfiora l’idea»
Sport

Il presidente del Gozzano: «Rinunciare alla serie C? Non ci sfiora l’idea»

Fabrizio Leonardi, presidente del Gozzano

«La serie C? La vogliamo disputare, ci mancherebbe. Abbiamo fatto tanti sforzi per conquistarla…». Fabrizio Leonardi, presidente del neopromosso Gozzano, tiene a smentire chi pensa ad un disimpegno del club piemontese dopo la conquista del primo posto finale nel girone A. Ma prima di tutto il massimo dirigente del club rossoblù tiene a fare i complimenti al Como. «La considero una squadra amica – spiega – Siamo stati degni, validi e leali avversari. Anche gli azzurri avrebbero meritato la promozione».

Como-Gozzano allo stadio Sinigaglia

«Consegnamo agli archivi una stagione memorabile – aggiunge Leonardi – e tendo a sottolineare un concetto già espresso nelle scorse settimane: il mio auspicio è che Como e Gozzano si ritrovino il prossimo anno in serie C». Ma torniamo al tema caldo del giorno: il risultato sorprendente delle due formazioni di testa nell’ultimo turno. Il presidente del Gozzano non accetta dietrologie: «Sono state semplicemente partite vere – afferma Leonardi – E poi… facciamo finta che avessimo voluto evitare per davvero la serie C: avremmo potuto perdere lo scontro diretto a Como, per esempio, dove c’erano uno stadio e una città che quel giorno non vedeva l’ora di poter mettere la freccia e salire al primo posto».

© Una fase del match tra Gozzano e Como allo stadio D’Albertas

«Ribadisco che stiamo facendo un discorso ipotetico – sostiene il massimo dirigente – Abbiamo avuto tante occasioni per “scansarci”: vi sembra che proprio all’ultimo  turno poteva essere organizzata una messa in scena? Quella con l’Arconatese è stata una vera partita, in cui nessuno ha fatto concessioni. Tutto qui. Peraltro avremmo voluto festeggiare in un altro modo, non aspettando con tensione il risultato del Como a Carate Brianza».

Un Gozzano che ora avrà il problema dello stadio, visto che l’Alfredo D’Albertas non ha i parametri per la serie C. La squadra dovrà per forza migrare in un altro impianto. «Abbiamo già studiato i precedenti di questa situazione – afferma ancora Fabrizio Leonardi – Quindi quello che per gli altri può essere un problema, per noi non lo è: giocheremo a Novara o a Vercelli, come l’AlbinoLeffe che scende in campo al Comunale di Bergamo, tanto per fare un esempio. Il Gozzano farà quindi lo stesso». «L’unica preoccupazione vera – conclude sorridendo il presidente della società piemontese – è trovare un ristorante per la nostra festa di fine stagione. Poi, quando avremo celebrato la promozione, penseremo all’impianto per le partite interne della prossima stagione in serie C». Massimo Moscardi

8 maggio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto