Il primo incontro del Tavolo della Legalità

Nella Sala Stemmi del Comune di Como, si è svolto il primo Tavolo della Legalità.

Il Tavolo della Legalità, istituito in seguito alla delibera di giunta di Palazzo Cernezzi sull’intitolazione della Biblioteca comunale al Giudice Paolo Borsellino, si pone l’obiettivo di ampliare il dibattito sul tema della legalità, della trasparenza, dell’anti corruzione e del contrasto al fenomeno delle mafie nel nostro territorio.

«E’ indispensabile partire da una riflessione su questi temi che coinvolga tanto le istituzioni, quanto le associazioni che, con costanza e molte energie, operano sul nostro territorio – dichiara il vicesindaco Alessandra Locatelli – Possiamo fare di più come amministrazione perché, come ha ben detto il prefetto di Como e come hanno ben sottolineato alcuni consiglieri comunali presenti all’incontro, è proprio quando tutto sembra silenzioso che la mafia si infiltra e si annida, per operare indisturbata fintanto che qualcuno non inizia a porsi dei dubbi».

All’incontro ha partecipato il prefetto di Como Ignazio Coccia che ha approfondito il tema delle indagini portando significativi esempi ed esperienze personali, e spronando l’amministrazione a fare sempre di più.

Erano presenti le seguenti associazioni con i loro rappresentanti:

– Libera Como – Stefano Tosetti
– Circolo Ilaria Alpi – Roberto Fumagalli
– Fondazione San Francesco – Giuseppe Madonia e Claudio Ramacini

Hanno partecipato i consiglieri comunali Andrea Valeri, Ivan Noseda, Alessandro Molteni, Fabio Aleotti, Patrizia Lissi, Patrizia Maesani, Vittorio Nessi, Fulvio Anzaldo, Alessandra Bonduri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.