Il Provveditorato agli studi trasloca in via Borgovico

Ex caserma via Borgovico

L’ex caserma dei carabinieri in via Borgovico ospiterà i nuovi uffici del Provveditorato agli studi. Il trasloco è iniziato nei giorni scorsi e si concluderà entro fine mese. L’ufficio scolastico territoriale di Como, dunque, da via Volta – come informa gli utenti un cartello affisso sul vecchio ingresso – sarà ospitato dalla struttura di proprietà della Provincia di Como. Villa Saporiti ha concesso, come previsto dalla normativa, i locali gratuitamente. Al Provveditorato spetterà il solo pagamento delle utenze necessarie.
Un trasloco di per sè assolutamente normale che mette però in evidenza la volontà, già ben chiara ormai da tempo, dell’ente provinciale di vendere gli immobili di proprietà per cercare di rimpinguare le casse magre di Villa Saporiti. A breve infatti verrà emesso un nuovo bando per «cercare di vendere gli spazi lasciati vuoti dal Provveditorato in via Volta – spiegano dalla Provincia – Sempre in via Volta, invece, altri locali rimangono tutt’ora occupati dagli uffici del settore Lavoro».
Villa Saporiti è inoltre in cerca ormai da tempo di compratori anche per un altro immobile: villa Porro Lambertenghi a Cassina Rizzardi. Un edificio settecentesco, splendido. Anche se malridotto e su cui, negli anni passati, erano state avanzate delle proposte di acquisto che però poi non si sono mai concretizzate, tanto che l’immobile è ancora nelle stesse identiche condizioni di diversi anni fa. Sempre la Provincia di Como sta anche cercando di vendere i locali occupati dalla Prefettura.
Fatta eccezione per Villa Porro Lambertenghi a Cassina Rizzardi, negli altri casi si tratta di uffici, enti e istituzioni che potrebbero magari trovare spazio – qualora dovesse diventare reale – nel progetto di creazione di una cittadella dei servizi nella caserma De Cristoforis.

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    UB47 , 24 Gennaio 2019 @ 14:03

    Sempre in zone senza parcheggi!! Possibile che non si possa utilizzare il vecchio ospedale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.