Il ricordo di Amatore “Rino” Colombo in Regione

Colombo Bersagliere

Era il più anziano bersagliere della Lombardia; giovedì scorso la sua morte, all’età di 100 anni a causa del Covid. E in questi giorni tante manifestazioni di affetto ai suoi familiari, che hanno portato conforto in giorni di dolore.
Amatore “Rino” Colombo, classe 1920, era molto noto nell’Erbese, esponente di primo piano dell’associazione degli stessi Bersaglieri e dei reduci e combattenti. «Chi mi ha chiamato in queste ore – dice commosso il figlio Marco – ha ricordato mio padre per la sua integrità e per la traccia che ha lasciato nelle persone che ha avuto modo di incontrare». Colombo ha avuto quattro figli – lo stesso Marco, Marina, Michele e Maurizio – e aveva cinque nipoti e tre pronipoti.
Data e orario dei funerali non sono stati ancora fissati. La cerimonia dovrebbe comunque essere ad Asso nella giornata di lunedì.
Tra gli amici che hanno conosciuto e apprezzato Colombo, il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Raffaele Erba, che ha chiesto un minuto di silenzio all’aula nel suo ricordo.
«Il mio intervento sull’ordine dei lavori riguarda la necessità di informare l’aula sulla triste notizia che riguarda la scomparsa per Covid di una delle principali figure di riferimento per i Bersaglieri in Lombardia» ha esordito Erba. «Si tratta di Amatore “Rino” Colombo, classe 1920, venuto a mancare purtroppo giovedì scorso. Era il più anziano dei bersaglieri in Lombardia. Il 18 novembre dello scorso anno aveva compiuto cento anni, godeva di ottima salute e fino a qualche settimana fa non ha rinunciato a dare il proprio supporto alle iniziative dell’associazione di cui faceva parte».
«Chiederei un minuto di silenzio all’aula in ricordo di chi ha sempre mantenuto vivo con il proprio operato lo spirito del corpo d’arma dei Bersaglieri in Lombardia. Oggi ci troviamo purtroppo a piangere la scomparsa di chi avremmo dovuto difendere da questa terribile pandemia. Siamo sicuri che tutti i membri delle associazioni combattentistiche e d’arma condivideranno questo momento di raccoglimento».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.