Il ricordo di Filippo Mondelli ai Giochi di Tokyo

Filippo Mondelli Tokyo

Aveva conquistato a pieno titolo il pass per le Olimpiadi di Tokyo nel 2019 con il “quattro di coppia”. Poi il destino ha voluto diversamente. Il suo ricordo è presente in Giappone e i suoi compagni lo hanno sempre sottolineato: in barca ai Giochi saranno in 5. L’azzurro del remo Filippo Mondelli è scomparso lo scorso 29 aprile dopo una malattia incurabile che l’ha colpito all’inizio del 2020. Il tributo migliore al canottiere cernobbiese – lanciato ad alti livelli dalla società di Moltrasio – sarà in acqua, con una barca, il “quattro di coppia”, che è decisamente accreditata per la conquista di un podio e che sotto questo profilo proprio ai Giochi ha una gloriosa tradizione.
Ma, fin dai primi allenamenti, i colleghi della Nazionale hanno voluto dedicare il loro tributo a “Pippo”, il cui nome è stato scritto sulla barca del “quattro di coppia” (nella foto canottaggio.org). In acqua ci saranno Giacomo Gentili (Fiamme Gialle-Bissolati), Luca Rambaldi (Fiamme Gialle), Andrea Panizza (Fiamme Gialle-Moto Guzzi) e Simone Venier (Fiamme Gialle).
Grande stima per Filippo Mondelli era stata peraltro espressa da tutti gli sportivi del nostro Paese poche settimane prima della sua scomparsa: era infatti stato letto nel consiglio nazionale del Coni in quota atleti come il più votato della sua categoria.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.