Il ricordo di Sabrina Pagliarani a 19 anni dalla scomparsa

alt

La tragedia allo svincolo di Como Sud
I colleghi della polizia hanno pregato nel punto dove la donna fu travolta da un Tir

Era il 30 settembre del 1994 quando la giovane agente della Polstrada di Busto Arsizio, Sabrina Pagliarani, 26 anni, fu uccisa da un Tir tedesco all’altezza dello svincolo di Como Sud dell’Autostrada dei Laghi. Ieri mattina, i suoi colleghi l’hanno ricordata nell’anniversario della scomparsa.
Presenti al monumento che la ricorda, nel punto in cui si consumò la tragedia, c’erano il questore Michelangelo Barbato, il comandante della Stradale di Como, Patrizio Compostella, l’ispettore

Gianpiero Pisani e i rappresentanti della polizia di Busto Arsizio dove Sabrina era in servizio. Accanto al monumento, i presenti si sono trattenuti in preghiera e nel pomeriggio è poi stato deposto un omaggio floreale.
La 26enne, come detto, morì in servizio in modo tragico.
Nella notte del 30 settembre 1994, mentre era di pattuglia lungo la A9, controllò un Tir tedesco e chiese di poter verificare i documenti. Mentre tornava all’auto della Stradale per i controllo, il mezzo pesante si mise in moto per una manovra che finì con il travolgerla. L’impatto fu devastante. L’agente morì nel trasporto in ospedale in seguito alle gravi ferite riportate.

Nella foto:
I colleghi di Sabrina Pagliarani, 26 anni, l’hanno ricordata ieri nel punto dove fu uccisa da un Tir tedesco (foto Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.